Privacy Policy
Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Smaltimento rifiuti torino Recupero raee Piemonte

Recupero raee Piemonte

Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Trasporto e smaltimento rifiuti composti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

EcoPiemonte Srl è in grado di svolgere qualsiasi attività di recupero raee Torino e di recupero raee Piemonte: altrettanto disponibile il sevizio di smaltimento raee Piemonte.

 

Siamo in grado di compiere tutte le attività di recupero rifiuti industriali, trasporto rifiuti industriali e smaltimento rifiuti industriali, pericolosi e non, tossici e non.

Disponiamo di tutte le autorizzazioni necessarie al trattamento di tutti i rifiuti nel pieno rispetto delle ultime applicazioni delle normative al riguardo.

 

Per informazioni e preventivi relativi allo smaltimento raee piemonte e allo smaltimento dei vostri rifiuti elettronici potete contattarci:

 

  • scrivendo una e-mail:

info@smaltimento-rifiuti-industriali.it

  • oppure telefonicamente o via fax

Tel: +39 011 9018736 - Fax: +39 011 9005704

 raccRAEE

 

 

Di seguito alcune informazioni utili circa i materiali e le disposizioni in materia.

 certRAEE

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 
 

I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche o semplicemente rifiuti elettronici (talvolta citati anche semplicemente con l'acronimo RAEE, in lingua inglese: Waste of electric and electronic equipment (WEEE) o e-waste), sono rifiuti di tipo particolare che consistono in qualunque apparecchiatura elettrica o elettronica di cui il possessore intenda disfarsi in quanto guasta, inutilizzata, o obsoleta e dunque destinata all'abbandono.

I principali problemi derivanti da questo tipo di rifiuti sono la presenza di sostanze considerate tossiche per l'ambiente e la non biodegradabilità di tali apparecchi. La crescente diffusione di apparecchi elettronici determina un sempre maggiore rischio di abbandono nell'ambiente o in discariche e termovalorizzatori (inceneritore) con conseguenze di inquinamento del suolo, dell'aria, dell'acqua con ripercussioni sulla salute umana. Questi prodotti vanno trattati correttamente e destinati al recupero differenziato dei materiali di cui sono composti, come il rame, ferro, acciaio, alluminio, vetro, argento, oro, piombo, mercurio, evitando così uno spreco di risorse che possono essere riutilizzate per costruire nuove apparecchiature oltre alla sostenibilità ambientale. Questo tipo di rifiuti sono comunemente definiti RAEE e sono regolamentati dalla Direttiva RAEE (o Direttiva WEEE, da "Waste of electric and electronic equipment"), recepita in Italia dal Decreto "RAEE".

Definizione di RAEE 


I RAEE, acronimo di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, ovvero rifiuti di AEE. Le AEE sono apparecchiature che per un corretto funzionamento dipendono dall'energia elettrica, sia come utilizzatrici, sia come generatrici, progettate per funzionare a tensioni fino a 1000 V AC o 1500 V CC, e appartengono a una delle seguenti categorie:

  1. Grandi elettrodomestici;
  2. Piccoli elettrodomestici;
  3. Apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni;
  4. Apparecchiature di consumo;
  5. Apparecchiature di illuminazione;
  6. Strumenti elettrici ed elettronici (ad eccezione degli utensili industriali fissi di grandi dimensioni);
  7. Giocattoli e apparecchiature per lo sport e per il tempo libero;
  8. Dispositivi medici (ad eccezione di tutti i prodotti impiantati ed infetti);
  9. Strumenti di monitoraggio e controllo;
  10. Distributori automatici.

Il trattamento dei RAEE 

Il trattamento dei RAEE è svolto in centri adeguatamente attrezzati, autorizzati alla gestione dei rifiuti ed adeguati al "Decreto RAEE", sfruttando le migliori tecniche disponibili. Le attività di trattamento prevedono varie fasi, indicativamente:

  • messa in sicurezza o bonifica, ovvero asportazione dei componenti pericolosi
  • smontaggio dei sotto-assiemi e separazione preliminare dei materiali
  • lavorazione meccanica per il recupero dei materiali.

L'attività di reimpiego delle apparecchiature dopo test di funzionamento è un'opzione prevista della normativa sui RAEE ma non esiste una normativa sulle apparecchiature reimmesse sul mercato.

Obiettivi di recupero 

Sono stati stabiliti obiettivi di recupero e reimpiego o riciclaggio dei materiali dei rifiuti elettronici inviati al trattamento in funzione della categoria di appartenenza dei RAEE. Tali obiettivi saranno aggiornati dalla commissione Europea in funzione dello sviluppo dei sistemi e delle migliori tecniche di recupero.

Raccolta differenziata dei RAEE 

Per garantire la protezione dell'ambiente e inviare i RAEE a centri di trattamento adeguati, è prevista la raccolta differenziata di tali apparecchiature. Attualmente i cittadini possono conferire i propri rifiuti alle isole ecologiche; dal 1º gennaio 2009 sarà possibile riconsegnare gratuitamente il rifiuto direttamente al rivenditore, all'atto dell'acquisto di un'apparecchiatura della medesima tipologia (1:1).

L'"obiettivo di raccolta" è di 4 kg per abitante all'anno entro il 31 dicembre 2008. Attualmente la raccolta è intorno a 1,6 kg/abitante l'anno.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 

Per informazioni e preventivi relativi allo smaltimento raee piemonte e allo smaltimento dei vostri rifiuti elettronici potete contattarci:

 

  • scrivendo una e-mail:

info@smaltimento-rifiuti-industriali.it

  • oppure telefonicamente o via fax

Tel: +39 011 9018736 - Fax: +39 011 9005704

« novembre 2017 »
novembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930